Nei giorni 14-17 dicembre 2007 vi è stata la gita aziendale in Austria. La prima notte l’abbiamo trascorsa a Vienna, per arrivare di mattina presto alla nostra meta, „la capitale invernale polacca dell’Austria”, Zell am See. La città è situata su un grande lago (in inverno -pista di pattinaggio sul ghiaccio). L’affascinante centro storico permette di passare il tempo con grande divertimento o di andare in giro per negozi e boutique. Abbiamo alloggiato in un albergo a quattro stelle „Badhaus”. Dopo qualche ora di sci si potevano rigenerare le forze in una delle tre saune e nella piscina, per poi cenare nell’affascinante atmosfera del bel ristorante dell’albergo. Come d’obbligo, per un hotel di questa classe, i piatti erano delle massime prestazioni culinarie. Non mancavano, naturalmente, i migliori vini italiani e austriaci.

Nei dintorni vi erano  tre aree sciistiche: Schmittenhöhe (2000 m), Maiskogel (1675) e quella del ghiacciaio Kitzsteinhorn (3.025 m, situato più vicino alla Polonia). Un insieme di 56 piste da sci, con la lunghezza di 156 km e servite da 72 impianti di risalita con una capacità di 75 mila persone all’ora. Il primo giorno lo abbiamo trascorso sul ghiacciaio e il secondo sulle piste Schmittenhöhe. È difficile valutare se siano più belle le rocce austere di Kitzsteinhorn oppure il panorama dal Schmittenhöhe. Sicuramente il grande divertimento e le impressioni riportate le ricorderemo per tutta la vita.